Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.
Elezioni amministrative 2016 - Programma lista “Insieme per Traversetolo” 1
ENERGIA IN MOVIMENTO
5 GIUGNO 2016 • TRAVERSET...
Elezioni amministrative 2016 - Programma lista “Insieme per Traversetolo”2
ENERGIA IN MOVIMENTO
Elezioni amministrative 2016 - Programma lista “Insieme per Traversetolo” 3
ENERGIA IN MOVIMENTO
“Il mio impegno”
Sono Gab...
Elezioni amministrative 2016 - Programma lista “Insieme per Traversetolo”4
ENERGIA IN MOVIMENTO
AMBIENTE, URBANISTICA,
LAV...
Elezioni amministrative 2016 - Programma lista “Insieme per Traversetolo” 5
ENERGIA IN MOVIMENTO
˜ LE PROPOSTE PER I PROSS...
Elezioni amministrative 2016 - Programma lista “Insieme per Traversetolo”6
ENERGIA IN MOVIMENTO
mento delle strutture nece...
Elezioni amministrative 2016 - Programma lista “Insieme per Traversetolo” 7
ENERGIA IN MOVIMENTO
consumo di suolo, la riqu...
Elezioni amministrative 2016 - Programma lista “Insieme per Traversetolo”8
ENERGIA IN MOVIMENTO
˜ LE PROPOSTE PER I PROSSI...
Elezioni amministrative 2016 - Programma lista “Insieme per Traversetolo” 9
ENERGIA IN MOVIMENTO
- La qualità e la continu...
Elezioni amministrative 2016 - Programma lista “Insieme per Traversetolo”10
ENERGIA IN MOVIMENTO
risorse utili a poter far...
Elezioni amministrative 2016 - Programma lista “Insieme per Traversetolo” 11
ENERGIA IN MOVIMENTO
dei nostri cittadini in ...
Elezioni amministrative 2016 - Programma lista “Insieme per Traversetolo”12
ENERGIA IN MOVIMENTO
che consenta ai giovani, ...
Elezioni amministrative 2016 - Programma lista “Insieme per Traversetolo” 13
ENERGIA IN MOVIMENTO
Uno dei nostri obiettivi...
Elezioni amministrative 2016 - Programma lista “Insieme per Traversetolo”14
ENERGIA IN MOVIMENTO
• “Cinema a Corte”;
• Cic...
Elezioni amministrative 2016 - Programma lista “Insieme per Traversetolo” 15
ENERGIA IN MOVIMENTO
ideare e realizzare semp...
Elezioni amministrative 2016 - Programma lista “Insieme per Traversetolo”16
ENERGIA IN MOVIMENTO
porto alle manifestazioni...
Elezioni amministrative 2016 - Programma lista “Insieme per Traversetolo” 17
ENERGIA IN MOVIMENTO
tutti gli Enti di pubbli...
Elezioni amministrative 2016 - Programma lista “Insieme per Traversetolo”18
ENERGIA IN MOVIMENTO
dei cani ricoverati press...
ENERGIA IN MOVIMENTO
GABRIELLA GHIRARDINI SINDACO
ELEZIONI AMMINISTRATIVE
COMUNEDITRAVERSETOLO
5 GIUGNO 2016
INSIEME PER TRAVERSETOLO - Programma amministrativo
You’ve finished this document.
Download and read it offline.
Upcoming SlideShare
Talent Management | pmi
Next
Upcoming SlideShare
Talent Management | pmi
Next
Download to read offline and view in fullscreen.

Share

INSIEME PER TRAVERSETOLO - Programma amministrativo

Download to read offline

Ecco il nostro programma amministrativo, ecco quello che vogliamo fare per Traversetolo!

INSIEME PER TRAVERSETOLO - GABRIELLA GHIRARDINI SINDACO
‪#‎insieme‬ ‪#‎traversetolo‬ ‪#‎candidati‬ ‪#‎programma‬ ‪#‎centrosinistra‬

INSIEME PER TRAVERSETOLO - Programma amministrativo

  1. 1. Elezioni amministrative 2016 - Programma lista “Insieme per Traversetolo” 1 ENERGIA IN MOVIMENTO 5 GIUGNO 2016 • TRAVERSETOLO PROGRAMMA AMMINISTRATIVO GABRIELLA GHIRARDINI SINDACO
  2. 2. Elezioni amministrative 2016 - Programma lista “Insieme per Traversetolo”2 ENERGIA IN MOVIMENTO
  3. 3. Elezioni amministrative 2016 - Programma lista “Insieme per Traversetolo” 3 ENERGIA IN MOVIMENTO “Il mio impegno” Sono Gabriella Ghirardini, candidata sindaco della lista civica di centrosinistra “Insieme per Traversetolo” composta da donne, uomini e giovani della nostra comunità che, per la maggior parte, si avvicinano per la prima volta alla vita amministrativa del paese e che mi impegno a far crescere. Sono persone ben radicate nel nostro territorio che hanno dimostrato attaccamento ed amore per Traversetolo e le sue frazioni. Cittadine e cittadini capaci e pieni di passione civile. Molti di voi mi conoscono perché sono l’attuale vice sindaco con delega alle politiche sociali, sanitarie, scuola, volontariato e pari opportunità. Ho 49 anni e una laurea in giurisprudenza in diritto amministrativo. Ho accettato con entusiasmo e spirito di servizio di candidarmi con la convinzione di poter dare il mio contributo allo sviluppo del nostro amato paese, mettendo a frutto l’importante esperienza amministrativa maturataintuttiquestiannieconsiderando una candidatura al femminile come elemento di cambiamento e progresso della società. Tutti i componenti della squadra hanno contribuito in maniera determinante alla realizzazione del programma amministrativo che pone particolare attenzione all’ambiente, alla salute, alla valorizzazione e promozione del territorio investendo anche nel settore della biodiversità, alla creazione di sinergie che sviluppino ricchezza e opportunità di lavoro, alla sicurezza, alla tutela delle fasce deboli, alle famiglie, ai nostri anziani, al sistema scolastico, all’associazionismo e alla promozione della “bellezza”. Lo sviluppo deve essere armonioso e deve accompagnare tutti i settori in modo da generare coesione sociale, legami ed occasioni per tutti, così da consegnare ai nostri figli un futuro migliore. Per far questo occorrerà mantenere un costante legame con i cittadini, considerati sia nella loro individualità che nelle molteplici forme associative, attraverso forme di partecipazione come i tavoli tematici su ambiente, scuola, giovani, commercio, sicurezza, mondo produttivo e non solo, aumentando la presenza dei consiglieri nelle frazioni ed utilizzando lo strumento del bilancio partecipato. Prendo l’impegno di esserci in ogni contesto dove la mia presenza sarà necessaria per apportare al nostro paese nuove opportunità. In Unione, in Regione, in area vasta e ovunque si generano progetti e finanziamenti Traversetolo sarà ben rappresentato. Onestà, capacità, trasparenza e spirito di servizio ci caratterizzeranno in ogni nostra azione amministrativa, indirizzata a raggiungere il maggior bene comune possibile e, per questo, chiediamo la vostra fiducia e il vostro sostegno. Insieme svilupperemo un progetto che ha l’ambizione di consegnare ai nostri figli un futuro migliore in termini di salute, benessere e prospettive di lavoro, dove loro saranno i protagonisti principali. GABRIELLA GHIRARDINI Candidata Sindaco IL CANDIDATO SINDACO
  4. 4. Elezioni amministrative 2016 - Programma lista “Insieme per Traversetolo”4 ENERGIA IN MOVIMENTO AMBIENTE, URBANISTICA, LAVORI PUBBLICI Le scelte di oggi avranno una ricaduta deter- minante sulla realtà di domani. ˜ LA NOSTRA IDEA La nostra politica ambientale e urbanistica ri- conosce nella sostenibilità la linea guida di rife- rimento trasversale di ogni politica di settore, nella convinzione che il territorio e l’ambiente siano parte essenziale della nostra comunità e che le scelte di oggi avranno una ricaduta de- terminante sulla vita di domani. La manuten- zione e la cura dell’esistente, devono essere un valore condiviso all’interno dell’Amministrazio- ne comunale e fra tutti i cittadini. ˜ IL NOSTRO PUNTO DI PARTENZA L’adesione al Patto dei Sindaci e la redazio- ne del Piano d’Azione per l’Energia Sostenibi- le (PAES) che si sviluppa in 13 Linee d’Azione, hanno costituito per l’amministrazione uscente l’avvio del fondamentale percorso virtuoso a lungo termine, il cui obiettivo è quello del ri- sparmio e della sostenibilità energetica volta alla riduzione delle emissioni di CO2. Tra i più rilevanti e concreti traguardi di questo percor- so, ci sono gli interventi realizzati sul plesso scolastico del capoluogo che, se da una parte hanno assicurato ai ragazzi un ambiente più confortevole, dall’altra hanno permesso di ab- battere i consumi energetici. Qualche numero: grazie alla coibentazione e sostituzione serra- menti della scuola secondaria, si è ottenuto un abbattimento dei consumi di gas metano di quasi l’80%! Mentre alla scuola primaria, per la sola sostituzione dei generatori di acqua calda sanitaria, si è avuto un abbattimento dei con- sumi di energia elettrica del 75%! In materia di Ambiente, tra gli altri obiettivi che Traversetolo ha raggiunto in questi anni, oltre alla continua promozione dell’educazione ambientale, vi sono l’adesione all’Associazione Nazionale dei Comuni Virtuosi, una percentua- le di raccolta differenziata che ha superato il 78% con un servizio “porta a porta” costante- mente monitorato ed implementato, la defini- tiva acquisizione e regolamentazione dell’Area naturalistica di Cronovilla, importante risorsa naturalistica dall’attrattività sovracomunale che finalmente potrà avere un’adeguata gestione. In Urbanistica in questi 5 anni sono stati appro- vati i nuovi strumenti urbanistici previsti dalla LR 20/2000, in un’ottica di uno sviluppo soste- nibile, di contenimento del consumo di suolo, di compensazione ecologica e di semplificazione normativa. E’ stata data vita al primo piano Operativo Co- munale (POC) che dà attuazione a meno del 5% di quanto programmato dal Piano Strutturale Comunale (PSC) previgente e in cui sono stati inseriti per la maggior parte ambiti di riqualifi- cazione territoriale. Due sono state le varianti urbanistiche al PSC ed al Regolamento Urbanistico Edilizio (RUE): una denominata “Variante attività produttive esistenti 2014” finalizzata a risolvere problema- tiche legate al settore produttivo; l’altra deno- minata “Variante PSC-RUE 2015” che ha rivisto alcune scelte di base del PSC previgente ed ha portato ad una forte riduzione del dimensiona- mento edificatorio e conseguentemente ad una riduzione del consumo del suolo che va oltre i 400.000 mq di superficie territoriale. Inoltre, in adeguamento al PIAE Provinciale, è stato ap- provato il Piano Attività Estrattive (PAE) nel di- cembre 2012. Il tema dei Lavori Pubblici è stato affrontato con concretezza e responsabilità. Obiettivo é stato quello di ammodernare, rendere più ef- ficiente e sicuro il patrimonio esistente, con particolare attenzione agli edifici scolastici, utilizzati da oltre 700 ragazzi, su cui si è proce- duto con interventi di consolidamento struttu- rale, miglioramento sismico ed efficientamento energetico sia sulle strutture che sugli impianti. Sempre in quest’ottica si è concluso il recupe- ro della ex-Scuola di Bannone, fortemente dan- neggiata dai recenti eventi sismici. Numerosi sono gli interventi eseguiti sulla viabi- lità comunale, sia in materia di consolidamenti e riasfaltature che di interventi strutturali per ri- pristinare la fruibilità di tratti stradali interessati da fenomeni di dissesto franoso. IL NOSTRO PROGRAMMA
  5. 5. Elezioni amministrative 2016 - Programma lista “Insieme per Traversetolo” 5 ENERGIA IN MOVIMENTO ˜ LE PROPOSTE PER I PROSSIMI 5 ANNI Costante, sulla base delle necessità e priorità che riscontreremo, sarà la redazione di nuove progettualità da candidare a contributo e da inserire nella programmazione comunale del- le opere pubbliche, in modo da avere accesso a finanziamenti di enti esterni, come Regione Emilia Romagna attraverso gli assi dedicati del Piano Operativo Regionale Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (POR FESR) o il piano Energetico Regionale, Fondazione Cariparma, GSE, ecc… Soprattutto in un periodo di crisi economica e di carenza di fondi pubblici come quello che stiamo vivendo, siamo convinti che questa impostazione sia una scelta strategica per poter realizzare importanti opere pubbli- che. Fondamentale per i prossimi anni sarà il moni- toraggio, l’attuazione e l’aggiornamento delle azioni previste dal PAES, dalla formazione dei cittadini alla realizzazione di interventi e opere in linea con i principi di sostenibilità e rispar- mio energetico. L’amministrazione dovrà pro- seguire con gli interventi di riqualificazione energetica degli immobili pubblici e dell’illu- minazione pubblica. Gli interventi di efficientamento e manuten- zione del patrimonio pubblico, saranno: • Illuminazione pubblica stradale, oltre alla manutenzione ordinaria e l’eventuale estensio- ne delle linee, si dovrà procedere sostituendo le ottiche inadeguate con nuove lampade LED, diminuire il numero delle centraline e installare riduttori di flusso. • Scuola d’infanzia M.Micheli di Vignale: rifa- cimento del tetto, installazione di impianto fo- tovoltaico e caldaia a condensazione, efficien- tamento energetico dell’illuminazione interna, manutenzione aree esterne. • Plesso scolastico del capoluogo, oltre al ri- facimento dell’area verde prospiciente Via Pe- trarca e dell’area di atletica, è da prevedere la sostituzione/installazione dei pannelli fonoas- sorbenti in mensa, nei corridoi e nelle aule del- le elementari. Intervento fondamentale per le scuole elementari, il cui progetto definitivo è già predisposto e candidato a finanziamento Cariparma, è la completa sostituzione dei ser- ramenti e l’installazione dell’impianto fotovol- taico in copertura. • Municipio, realizzare un intervento pilota di alta efficienza energetica: impianto di condi- zionamento caldo/freddo con controllo stan- za/stanza, illuminazione interna a LED e im- pianto fotovoltaico in copertura. • Ex scuole Mamiano e Castione Baratti: inter- venti di manutenzione straordinaria e di riqua- lificazione energetica. Tra i maggiori interventi di nuova realizzazione o di completamento del patrimonio esistente ci saranno: • Impianti sportivi Lido Valtermina: integra- zione del polo sportivo esistente con nuove funzioni sportive e ricreative. • Compimento l’istruttoria per la realizzazione del parco fotovoltaico in Enza ex polo G6. • Corte Civica B. Agresti: sistemazione dell’a- rea cortilizia e rifacimento della copertura del portico. • Teatrino Cesari: ristrutturazione e completo recupero con destinazione a spazio culturale polivalente. • P.zza Fanfulla: progettazione e realizzazione degli interventi per l’eliminazione delle barrie- re architettoniche presenti. • Viabilità: prima di pianificare nuove infra- strutture, daremo priorità alla cura e alla ma- nutenzione ordinaria e straordinaria di tutta la rete viabilistica e pedonale e dei parcheggi che lo necessitano. • Parchi pubblici: oltre alla manutenzione or- dinaria e straordinaria delle strutture, si proce- derà con le necessarie sostituzioni e ripristini di giochi ed alberature. • Promozione del progetto degli orti sociali con particolare attenzione alle fasce deboli. • Piano urbanistico cimiteriale: oltre alla manu- tenzione ordinaria e straordinaria, all’attuazione degli interventi di consolidamento/ristruttura- zione previsti a Castione Baratti e nel Capoluo- go, si pianificheranno gli interventi di amplia-
  6. 6. Elezioni amministrative 2016 - Programma lista “Insieme per Traversetolo”6 ENERGIA IN MOVIMENTO mento delle strutture necessari soprattutto nelle frazioni. Altro tema di fondamentale importanza è la mobilità sostenibile per cui è necessario redi- gere una progettazione integrata del sistema complessivo delle piste ciclabili e pedonali. La pianificazione comprenderà nuove piste di tipo urbano, nuovi tratti di marciapiedi e manuten- zione di quelli esistenti, e le connessioni con le piste più naturalistiche per passeggiate/bici a servizio anche delle frazioni, andando a creare circuiti attrezzati e segnalati con la possibili- tà di valorizzare il greto del torrente Termina, che in alcuni tratti potrebbe fiancheggiare tali percorsi. Obiettivo da raggiungere in tema di rifiuti, al fine di incrementare ulteriormente la percentuale di raccolta differenziata, è l’istituzione della tarif- fazione puntuale. Sempre nell’ottica di favorire dei percorsi virtuosi anche in materia di gestio- ne rifiuti, sarà da promuovere la realizzazione di una pre-isola ecologica o zona riuso in adiacen- za all’isola ecologica esistente, in modo da poter offrire una seconda vita agli oggetti di scarto. L’area naturalistica di Cronovilla avrà la sua ge- stione, al fine della completa fruizione, dovrà proseguire l’impegno dell’amministrazione per organizzare un tavolo tecnico con gli enti com- petenti, per ripristinare il tratto di strada camio- nabile eroso e che non permette l’accesso diret- to a parte dell’area. In tema di aree di interesse naturalistico, pro- muovere la valorizzazione del fontanile Orsi con piccole iniziative legate al mondo del volontaria- to ambientalista. Il territorio comunale è stato interessato negli ultimi anni da numerosi movimenti franosi, che hanno danneggiato o messo a rischio beni pub- blici e privati. La natura geologica rende il nostro territorio fragile ed il graduale abbandono del- la campagna contribuisce a favorire il dissesto. Promuoveremo la partecipazione delle associa- zioni degli agricoltori alla difesa attiva del terri- torio e chiederemo alla Regione un programma di interventi per la messa in sicurezza di versanti e corsi d’acqua. Ci faremo attori per la definizio- ne e stesura di patti di fiume per il T. Enza ed il T. Parma, in accordo con tutti i soggetti pubblici e privati portatori di interesse. Incentiveremo le forme di accordo con le Organizzazioni del Vo- lontariato di Protezione Civile e Ambientale e con eventuali gruppi di cittadini volonterosi, allo scopo di prenderci cura del territorio. Necessa- ria anche una gestione severa e puntuale delle infrazioni a discapito dell’ambiente, aumentere- mo i controlli sul territorio per l’individuazione di discariche abusive e scarichi inquinanti, lavoran- do a rete con gli Enti competenti in materia di controllo ambientale e con le Organizzazioni del Volontariato Ambientale. Pianificazione: sarà fondamentale il compito del secondo POC con cui l’Amministrazione dovrà monitorare il corretto ed equilibrato sviluppo del territorio dando attuazione agli ambiti previsti dal PSC qualora risulti necessario, continuando a dare priorità agli ambiti di riqualificazione ter- ritoriale e agli ambiti già previsti nel previgente PRG. Al fine di incentivare il riuso e la riqualificazione del patrimonio edilizio privato, si dovrà aggior- nare il censimento degli immobili vuoti, sia pro- duttivi che residenziali, istituire un registro degli immobili sfitti e studiare il modo di incentivar- ne il riuso magari attraverso accordi coi privati, (incentivi fiscali a fronte di affitti agevolati). Per quanto possibile, ci impegneremo a raggiungere accordi coi privati finalizzati al recupero di im- mobili che fanno parte dell’identità di Traverse- tolo, come l’ex Grès Parma e la barchessa adia- cente la Corte Agresti. Nell’ambito del PAES il Comune incentiverà la riqualificazione energetica degli edifici esi- stenti anche investendo direttamente per i cit- tadini: saranno attivate forme di collaborazione con tecnici specializzati per la redazione delle diagnosi energetiche in cui il Comune parteci- perà economicamente in quota parte alla coper- tura delle spese da sostenere per tali studi pro- muovendo inoltre accordi con Istituiti di Credito. Sono inoltre da portare a compimento alcuni re- golamenti da allegarsi al RUE vigente: il regola- mento del verde che ha l’obiettivo di evidenziare l’importanza che la cura del verde anche privato ha per l’intera collettività. L’intento è quello di fornire ai cittadini uno strumento che garantisca la tutela di un bene, pubblico e privato, senza voler essere uno strumento esclusivamente san- zionatorio che ne limiti la libertà d’azione indivi- duale. Un piano del colore per il centro storico e il regolamento di incentivazione dell’architettu- ra sostenibile a cui si sta lavorando col Gruppo Sostenibilità di Architetti e Ingegneri nell’ambi- to del Paes, volto a promuovere la limitazione al
  7. 7. Elezioni amministrative 2016 - Programma lista “Insieme per Traversetolo” 7 ENERGIA IN MOVIMENTO consumo di suolo, la riqualificazione energetica degli edifici privati e dell’edilizia sostenibile. In edilizia si deve proseguire col lavoro di uni- ficazione, a livello di Pedemontana, delle pro- cedure di gestione delle pratiche on line e del- la modulistica. Proseguire con l’attivazione del sistema ACI VESTA (Anagrafe Comunale degli immobili) per edilizia, lavori pubblici, anagrafe e urbanistica e con l’aggiornamento del sito co- munale con i dati normativi e gli strumenti ur- banistici. Obiettivo principale sarà velocizzare il più possibile tempi di risposta e di rilascio della documentazione inerente le pratiche edilizie. SCUOLA La cartina tornasole di una comunità. ˜ LA NOSTRA IDEA La scuola ha un ruolo fondamentale nella formazione dell’individuo e dei giovani che vivono nel nostro territorio ed i giovani rap- presentano il nostro futuro. La scuola è per noi un obiettivo primario, perché un paese dove c’è la scuola è un paese vivo, perché la scuola è l’agenzia educativa a maggior e più libero accesso e dunque in qualche modo riguarda tutti, è un po’ la cartina tornasole di un sistema nazionale, ma anche della co- munità in cui vive. La scuola dovrà puntare sempre di più a formare l’individuo non solo da un punto di vista nozionistico professio- nale, ma anche come individuo sociale; non si deve limitare ad essere dispensatrice di sa- pere ma deve rapportarsi anche con la sua fi- nalità educativa. A Traversetolo c’è una ricca offerta formativa di scuole pubbliche e pa- ritarie che entrano in rete e che intendiamo continuare a garantire. ˜ IL NOSTRO PUNTO DI PARTENZA Il metodo e la filosofia di lavoro che nel tem- po ha portato frutti anche in termini di mag- giori risorse disponibili e attenzione da parte degli altri Comuni del Distretto è quello del tavolo di progettazione. Siamo partiti dall’idea della scuola come in- terfaccia con una larga parte di popolazione del paese e come comunità complessa (ente pubblico con le sue gerarchie, docenti, fami- glie, studenti) in relazione con tutto quanto ha a che fare con infanzia, adolescenza e fa- miglia (servizi sociali, parrocchia, associazio- nismo,…). Ci siamo seduti intorno a un tavolo e, nel tempo, abbiamo cercato di leggere i bisogni e trovare idee e risorse per dare ri- sposte. In questo modo abbiamo: - Dato più continuità al servizio degli educa- tori che permettono la frequenza dei ragazzi con disabilità, dove il trend è stato di dimi- nuire fortemente l’orario scolastico, assicu- rando anche un’ottima collaborazione con i docenti; - Abbiamo via via costruito un sistema di ser- vizi educativi (prescuola, post scuola, dopo- scuola, centro aggregativo, trasporto porta a porta) che permettono ai genitori lavo- ratori di avere una copertura dalle 7.30 alle 18.30 con costi contenuti (ad esempio il co- sto del servizio trasporti è per il 70% a carico dell’Amministrazione Comunale), situazione ancora unica nel distretto sud-est che molti comuni stanno cercando di riproporre; - Ci siamo presi cura delle fasce più vulne- rabili, sia attraverso un sistema di esenzione economica progressiva, sia con progetti per l’inclusione che abbiamo cofinanziato (labo- ratori di Italiano, seconda lingua, mediatori culturali, progetti speciali per la disabilità, recupero, la figura dell’educatore scolastico a sostegno delle classi e/o delle situazioni dove l’apprendimento è più difficile per più di 300 ore ogni anno); Con l’intento di introdurre maggiore equità nel pagamento dei servizi scolastici, si è prov- veduto anche all’approvazione di un nuovo Regolamento che applica l’ISEE ai servizi sco- lastici ed extrascolastici; - Abbiamo stimolato con proposte formati- ve sia la scuola che le famiglie sui temi della genitorialità, dell’educazione alla legalità, alle pari opportunità, all’affettività; - Abbiamo finanziato progetti per l’arricchi- mento dell’offerta formativa che puntano a sviluppare nei nostri giovani senso di appar- tenenza, come il coro della scuola o le attività pomeridiane svolte dai docenti, la festa dello sport; - Fondamentale è stato poi curare la scuola come edificio, con un piano di intervento e la- vori che ci ha permesso di renderla più sicura.
  8. 8. Elezioni amministrative 2016 - Programma lista “Insieme per Traversetolo”8 ENERGIA IN MOVIMENTO ˜ LE PROPOSTE PER I PROSSIMI 5 ANNI Si intende dare continuità al modello di lavoro condiviso; verranno mantenuti finanziamenti im- portanti ai progetti specifici rivolti sia alle scuole dell’infanzia statale e private (progetto 0-6), sia alla scuola primaria di primo e secondo grado, che a quella secondaria. I progetti toccano diversi ambiti (ecologia, canto corale, teatro, consolidamento delle competen- ze comunicative in lingua inglese, rappresenta- zione di un musical, biblioteca comunale). Verrà data continuità all’importante attività di “Consulenza psicologica” gestita dal ruolo tera- peutico di Parma, a favore sia degli alunni che degli insegnanti dell’Istituto Comprensivo e della Scuola Superiore Mainetti. Inoltre vogliamo: • Una scuola più accogliente: ora che sono stati messi a norma gli edifici, intendiamo occuparci delle aree comuni ed esterne con un progetto che coinvolga direttamente i ragazzi nella idea- zione e nella progettazione; • Rendere alcuni spazi della scuola ancora più aperti al territorio, collaborando alla creazione di un fab-lab (laboratorio di fabbricazione digitale e creativo) che sostenga gli sforzi di innovazione didattica, ma venga anche incontro alle esigenze dei giovani del paese; • Migliorare la qualità dei servizi scolastici, con particolare riguardo al pre e post-scuola, in modo che in tutte le fasce orarie sia garantita non solo la sorveglianza ma anche la relazione e l’educazione dei bambini e delle bambine con personale formato che si aggiunga ai volontari che ci hanno permesso fino a oggi di offrire il servizio a costi contenuti; • Sostenere la scuola quando cerca di migliora- re il proprio intervento didattico ed educativo, mantenendoci in ascolto delle sue forze più im- pegnate e mettendo a disposizione supporto e risorse. In particolare ci interessa il percorso formativo che stanno svolgendo alcune docenti della scuola dell’infanzia di Vignale volo alla cre- azione di una sezione Montessoriana e l’allesti- mento del fab-lab digitale nelle scuole del Capo- luogo, dove occorrerà studiare soluzioni creative per mettere a disposizione supporto tecnico che permetta di mantenere funzionanti e aggiornati i macchinari (pensiamo alle opportunità offerte dal lavorare in rete ai Piani di Zona, ad esempio). • Proseguire l’intervento educativo per tutta la comunità scolastica con particolare riguardo ai temi della legalità, del rispetto della donna, alla prevenzione dell’uso di sostanze e del bullismo e, in modo ancora più specifico, ai rischi legati ad un uso poco consapevole delle nuove tecno- logie. • Continuare a sostenere in modo concreto gli alunni più vulnerabili e le loro famiglie puntan- do sulla qualità dell’integrazione scolastica per disabili ed alunni con bisogni educativi speciali. Pensiamo, ad esempio, alla possibilità di attivare un doposcuola specializzato per alunni con di- sturbi specifici dell’apprendimento, a potenzia- re attraverso progetti di sviluppo di comunità la rete di aiuto alle situazioni più fragili dal punto di vista scolastico. • Sul nostro territorio è presente anche un isti- tuto superiore privato parificato “Istituto Tecni- co Economico Suor Maria Laura Mainetti”, che è una risorsa strategica per Traversetolo e per i territori limitrofi della Val d’Enza. L’amministra- zione continuerà come sempre a sostenerne le sue progettualità. Ci impegneremo a stimolare il tessuto produttivo locale ad interagire con l’I- stituto sia per favorire gli stage presso le azien- de del territorio da parte degli studenti sia per farlo partecipare attivamente alla gestione della scuola. SOCIALE Una rete di servizi per una comunità civile e coesa. ˜ LA NOSTRA IDEA Nel campo del sociale riteniamo di aver rag- giunto condizioni d’avanguardia. E’ stata superata la logica della politica dell’as- sistenzialismo mettendo in campo sostegni adeguati per favorire il “rilancio” delle perso- ne, introducendo il c.d. “contratto sociale” che consiste da un lato, nel controllo da parte degli assistenti sociali dello stato del bisogno del- le famiglie che fanno istanza per un sostegno economico (a titolo esemplificativo: la possibi- lità per l’assistente sociale di richiedere la do- cumentazione integrativa o il libretto di circo- lazione dell’auto familiare, la Visita Domiciliare come fase istruttoria inderogabile per la valu- tazione del bisogno,...), dall’altro nell’impegno del richiedente nel portare avanti un progetto di “vita” concordato con i servizi. I principi che continueranno ad ispirarci in que- sto settore sono e saranno sempre i seguenti:
  9. 9. Elezioni amministrative 2016 - Programma lista “Insieme per Traversetolo” 9 ENERGIA IN MOVIMENTO - La qualità e la continuità dei servizi offerti ai cittadini; - L’integrazione dei bisogni sociali e sanitari dei cittadini; - L’uguaglianza e l’imparzialità nella fornitura dei servizi; basta essere cittadini residenti nel nostro comune portatori di un bisogno legitti- mo; - La valorizzazione del volontariato; - La partecipazione e la trasparenza ammini- strativa. ˜ IL NOSTRO PUNTO DI PARTENZA Traversetolo fa parte dell’Unione Pedemonta- na Parmense a cui è stata trasferita la funzione relativa al welfare. L’Azienda Pedemontana So- ciale eroga la complessa rete dei servizi sociali dal gennaio 2008. Aree d’intervento: - Consulenza e sostegno alle famiglie; - servizi e interventi a sostegno della domici- liarità; - Accoglienza familiare di persone prive di adeguate reti familiari; - servizi e interventi residenziali e semiresiden- ziali volti all’accoglienza di persone bisognose; - Servizi e interventi volti ad affiancare famiglie negli impegni di cura; - Servizi e interventi volti a fornire consulenza, ascolto, sostegno e accoglienza a donne mi- nacciate o vittime di violenza; - Servizi e interventi volti a promuovere oppor- tunità per adolescenti nei loro ambienti di vita; - servizi e interventi di prima necessità rivolti a persone a rischio di emarginazione; - Interventi di sostegno all’inserimento e rein- serimento lavorativo delle persone disabili e in stato di svantaggio; - Servizi di informazione, di ascolto e orienta- mento sui diritti e le opportunità sociali; - Misure di contrasto delle povertà e di soste- gno al reddito; - Servizi e interventi di mediazione famigliare. Abbiamo una rete consolidata di servizi che sia nei sondaggi che negli altri sistemi di rile- vamento ha riscontrato un alto gradimento da parte degli utenti, attestandosi nei vari settori sempre sopra il 7 (in una scala da 1 a 10). Questo grazie ad un grande lavoro svolto con l’obiettivo di prestare sempre una grandissima attenzione verso le cosiddette fasce deboli. Il nostro fiore all’occhiello sono i servizi agli anziani consolidati negli anni, che vedono un centro diurno e un’assistenza domiciliare che accompagna le famiglie nella cura ed assisten- za dei loro cari. Nonostante la crisi non solo abbiamo conso- lidato e mantenuto tutti i servizi in essere, ma anche dato vita a nuovi progetti. L’investimento economico è stato grande (1.121.000 ¤ l’anno) per garantire standard qualitativi e quantitativi in crescita con parti- colare riguardo all’area disabili e al cosiddetto sviluppo di comunità, promuovendo e svilup- pando servizi sempre più efficienti ed efficaci anche dal punto di vista economico. Si è provveduto: - All’aumento delle progettazioni aziendali oggi attestate a circa 35 nuove programma- zioni di cui 20 relative all’area minori e famiglie e 15 all’area adulti, disabili e anziani, mantenen- do lo stesso numero di personale addetto; - All’avvio di gruppi di “auto mutuo aiuto” per la creazione di una rete di sostegno per l’area famiglie e minori; - all’avvio di percorsi di sostegno inerenti la frequenza scolastica per i bambini adottati; - All’attuazione del progetto “una famiglia per una famiglia”; - Alla definizione e approvazione di un nuo- vo regolamento per la disciplina per le forme dell’affidamento familiare; - All’operatività del secondo appartamento relativo al progetto “Domiliciliarità disabili e adulti”. Si è continuato nell’attuazione dei seguenti progetti: - Progetto “Adelante...verso una comunità edu- cante”: contenitore pedagogico per bambini dagli 8 ai 14 anni nella seconda metà del po- meriggio; - Progetto “Doposcuola Traversetolo”: labora- torio compiti pomeridiano e contenitore peda- gogico per alunni della scuola primaria e se- condaria di primo grado. Il servizio è sotto la responsabilità del comune di Traversteolo, con la collaborazione dell’Azienda; - Progetto “On the road”: educativa di strada per ragazzi dai 14 anni in poi. Nell’anno scolastico 2015/2016 l’aumento og- gettivo legato al numero di alunni certificati, si associa ad altri due fenomeni: l’incremento della gravità delle situazioni seguite ed il cre- scente stato di difficoltà degli istituti scolasti- ci, che si trovano sempre più depauperati di
  10. 10. Elezioni amministrative 2016 - Programma lista “Insieme per Traversetolo”10 ENERGIA IN MOVIMENTO risorse utili a poter far fronte autonomamen- te alle situazioni di maggiore difficoltà. In più di un’occasione le scuole del territorio si sono rivolte al nostro Servizio chiedendo aiuto, in termini di risorse educative per far fronte a carenze che rendevano difficile l’assistenza ad alunni certificati ed in corso di certificazione. Per quanto riguarda invece i servizi agli anzia- ni sono passati in gestione diretta dell’Azienda Pedemontana Sociale la funzione infermieristi- ca e fisioterapica presso i centri diurni anziani. Contestualmente si è avviata una collabora- zione con Uisp Parma che ha permesso la rea- lizzazione di percorsi attività motoria presso i centri diurni anziani nonché uno specifico pro- getto di ginnastica rivolto ad adulti e disabili del territorio. E’ attivo da pochi mesi il proget- to “caffè - Alzheimer” che prevede un percor- so di supporto e di auto mutuo aiuto a soste- gno delle famiglie impegnate nella cura di un famigliare affetto da questo tipo di patologia. Infine, sempre presso i centri diurni, c’è un’atti- vità di musico-terapia e pet-terapy. ˜ LE PROPOSTE PER I PROSSIMI 5 ANNI In ragione delle nuove dinamiche socio-eco- nomiche è allo studio un progetto utile a ga- rantire nuove forme di sostegno domiciliare, in alternativa o complementari all’assistenza domiciliare, che possano prevedere percorsi di formazione per assistenti familiari e/o di fa- miliari caregiver utili a garantire una maggiore autonomia e preparazione nelle mansioni di cura, nonché funzioni di interfaccia da parte dell’istituzione (Azienda) nel reperimento di figure di assistente familiare attraverso le ge- stione di un apposito “albo” di curricula. Il rafforzamento dei progetti di autonomia in favore di giovani adulti disabili è stato uno dei capisaldi dell’azienda già nel biennio 2014- 2015 con l’avvio di ben 2 progettazioni speciali (Scuola di Autonomia e Domiciliarietà Comu- nitaria Adulti disabili); per il 2016 si prevede di proseguire su questa strada, andando ad implementare la formazione e l’accompagna- mento alle famiglie con incontri dedicati alla presenza di esperti, parallelamente al lavoro sui giovani adulti con disabilità che partecipa- no ai progetti attivi. Continueremo a non far mai mancare il nostro sostegno alle famiglie e alle scuole per bam- bini certificati. Visto l’alto livello dei servizi attualmente ero- gati, l’impegno per il futuro sarà quello di man- tenere inalterata la qualità di tali servizi. SICUREZZA Un tema da trattare con attenzione, serietà e verità. ˜ LA NOSTRA IDEA Il tema della sicurezza non deve essere stru- mentalizzato e non deve essere un semplice slogan elettorale, ma è un tema molto impor- tante e complesso, che merita attenzione, se- rietà e verità. In un contesto generale di norme che purtrop- po non tutelano sufficientemente i cittadini (incertezza delle pene, lungaggini della giusti- zia, carenze di organico delle forze dell’ordine che ormai da decenni ci affliggono) le ammini- strazioni locali si trovano a dover fronteggiare una situazione di legittimo malcontento e di percezione crescente di insicurezza. ˜ IL NOSTRO PUNTO DI PARTENZA Quello che stiamo facendo e che continuere- mo a fare, è di cercare di proteggere i nostri cittadini dalla odiosa piaga dei furti e anche dallo spaccio di sostanze stupefacenti, reite- rando le richieste agli organi competenti per avere più organico possibile (un Carabiniere in più potrebbe arrivare già in autunno). Negli ul- timi mesi c’è stato da parte del Governo uno sblocco del patto a favore delle assunzioni nel settore della sicurezza che abbiamo colto al volo assumendo come Unione Pedemontana Parmense tre vigili urbani in più. Sempre come Unione Pedemontana Parmense abbiamo voluto fortemente l’installazione di una sofisticata rete di telecamere cosiddette “intelligenti” (che dovrebbero essere installa- te entro quest’estate) e a tale scopo abbiamo sottoscritto un mutuo di circa 400 mila euro. Ciò consentirà di controllare e presidiare tutte le vie di accesso al paese registrando le targhe delle auto e i dati andranno in automatico sia alla PM che ai CC. Insieme a Montechiarugolo, primi comuni in provincia di Parma, abbiamo sottoscritto da alcuni mesi il Protocollo della Sicurezza con Prefettura, Carabinieri, Polizia di Stato e Guar- dia di Finanza, con lo scopo di porre l’atten- zione sul nostro territorio e far sentire la voce
  11. 11. Elezioni amministrative 2016 - Programma lista “Insieme per Traversetolo” 11 ENERGIA IN MOVIMENTO dei nostri cittadini in modo concreto ed ope- rativo. Questa era la premessa per realizzare il progetto di controllo di vicinato che stiamo cercando di attuare da diversi mesi attraverso la collaborazione volontaria di alcuni cittadini. Per renderlo operativo è necessaria l’individua- zione di referenti per ogni frazione e quartiere che conoscano a fondo le zone in cui abitano e l’apposizione di un’adeguata cartellonistica. I cittadini che vogliono aderire a questo pro- getto vengono formati ad osservare con un occhio “particolare” quello che succede intor- no a loro durante il normale svolgimento delle attività quotidiane. Questo per evitare inutili segnalazioni alle forze dell’ordine con conse- guente dispersione di energie. Stiamo anche predisponendo convenzioni con associazioni d’Arma e combattentistiche in congedo per aumentare il controllo del terri- torio. Ci siamo inoltre attivati, con una norma urba- nistica apposita, per limitare il più possibile la diffusione di sale scommesse nel nostro ter- ritorio, non solo per limitare le ludopatie ma soprattutto per evitare eventuali fenomeni d’infiltrazioni malavitose come è successo in territori in cui queste attività sono prolificate. ˜ LE PROPOSTE PER I PROSSIMI 5 ANNI L’impegno su questo tema è grande e conti- nuerà ad esserlo. In futuro oltre a tutto quanto si è già promosso, istituiremo un tavolo loca- le permanente sul tema sicurezza e creeremo uno “sportello” per dare informazioni e rice- vere segnalazioni su queste problematiche. Ci sarà anche un consigliere delegato alla sicu- rezza che coordinerà il tavolo. Si valuterà anche l’installazione di ulteriori te- lecamere all’interno del paese e in zone sensi- bili su segnalazione delle forze dell’ordine con le quali si sta collaborando proficuamente. Importante sarà anche presidiare il territorio attraverso la realizzazione di eventi culturali e sportivi sia nelle frazioni che nel capoluogo (es. attività sportive nei parchi). Auspichiamo che venga punita più severamen- te la violazione di domicilio escludendo altresì la responsabilità per danni subiti da chi si intro- duce in casa d’altri e che vengano eliminate le scappatoie giuridiche a favore dei malviventi. E’ di fondamentale importanza continuare a diffondere l’idea che ogni atto criminale deb- ba essere seguito da regolare denuncia poiché ogni progetto intrapreso dalle autorità, ogni iniziativa volontaria, ogni richiesta di maggior attenzione, è valutata in base al numero di denunce registrate. Si deve quindi lavorare in modo di ridurre il più possibile il divario che intercorre tra la realtà ed il numero dei fatti cri- minosi che si registrano ufficialmente. Inoltre, in tema di legalità, Insieme per Traver- setolo si impegna a sottoscrivere il protocollo d’intenti in materia d’appalti, legalità e respon- sabilità sociale. Infatti riteniamo che il tema de- gli appalti sia uno snodo importante dell’azio- ne di un Comune e che la maggior trasparenza dei percorsi d’affidamento e di assegnazione delle gare di appalto rappresenti una forma importantissima di contrasto alle infiltrazione mafiose nell’economia, alla lotta al lavoro irre- golare, all’evasione fiscale e contributiva. Continueremo la nostra attività di contrasto alla ludopatia, premiando i bar e gli eserci- zi pubblici che hanno scelto di non avere slot machine al loro interno, con l’obiettivo di sen- sibilizzare la comunità sulla dipendenza dal gioco d’azzardo. COMMERCIO E ATTVITÀ PRODUTTIVE Traversetolo un centro commerciale naturale ˜ LA NOSTRA IDEA La realtà di Traversetolo è famosa per il suo mercato, il più grande di tutta l’Emilia Roma- gna, luogo di ritrovo per chi ama il commer- cio e lo shopping all’aria aperta e da qui parte la lista civica Insieme per Traversetolo, dalla promozione e valorizzazione del suo merca- to e delle sue piccole-medie imprese locali. A Traversetolo abbiamo in generale un ottimo tessuto produttivo, che nonostante abbia ri- sentito in parte della crisi degli ultimi anni, ha registrato un leggero incremento, ossia il saldo tra attività chiuse (principalmente negozi) e quelle aperte è positivo. Ciò che serve è uno snellimento della burocra- zia per consentire a chi fa impresa di farlo nel migliore dei modi. E’ necessario anche agevo- lare l’incontro tra offerta e domanda di lavoro sul territorio. Si stanno già attivando contatti con imprese locali per attivare una piattaforma
  12. 12. Elezioni amministrative 2016 - Programma lista “Insieme per Traversetolo”12 ENERGIA IN MOVIMENTO che consenta ai giovani, ma non solo di venire a conoscenza per primi delle opportunità lavo- rative nel territorio. Il Comune deve impegnarsi per mantenere e migliorare le realtà produttive già esistenti e incentivare l’apertura di nuove attività, facendo anche da intermediario tra i nuovi commercianti e le possibilità che lo Sta- to ha da offrire attraverso i contributi fiscali. Sarà importante investire m nella biodiversità, nella riscoperta di fare im- presa per i giovani in questi settori. ˜ IL NOSTRO PUNTO DI PARTENZA Traversetolo con i suoi negozi è il suo mercato è un Centro Commerciale Naturale che deve essere promosso e valorizzato sempre di più. Si tratta di mettere insieme tutte le attività commerciali esistenti nel paese e farle lavorare in sinergia per portare avanti idee e progetti di cui, poi, lo stesso Comune di Traversetolo deve farsi carico e realizzare (come per esem- pio i Venerdì fuori e la Pista di Pattinaggio sul ghiaccio). Siamo dell’idea che il mercato domenicale sia di grande importanza e per questo lavoreremo perché al suo interno venga mantenuta una certa qualità dei prodotti e che la gente con- tinui volentieri a frequentare le nostre piazze. Un importante risultato raggiunto è stato quel- lo di non aver presenti venditori abusivi, gra- zie all’azione combinata tra amministrazione e forze dell’ordine. Le merci contraffatte sono state più volte sequestrate dai vigili in borghe- se e il nostro è uno dei pochi mercati in tutta Italia che può vantare di non avere nessun ven- ditore abusivo. La lista civica Insieme per Traversetolo rimar- ca in ogni ambito i suoi valori. Per questo in- tendiamo combattere la dipendenza dal gioco d’azzardo e in particolare le Sale Slot. Recen- temente, l’amministrazione comunale con una variante urbanistica ha inserito una norma ad hoc nel RUE, tra le più rigide in Italia che ini- bisce l’insediamento di queste nelle zone resi- denziali e vicine ai luoghi sensibili. ˜ LE PROPOSTE PER I PROSSIMI 5 ANNI Insieme per Traversetolo è decisa a mantenere il Centro Commerciale Naturale, attraverso il quale è essenziale continuare ad organizzare iniziative e festività (pattinaggio sul ghiaccio, mercatini a tema, street food, serate ed even- ti culturali ecc). La rete creatasi tra i commer- cianti e l’amministrazione è il punto d’inizio per mantenere dei buoni rapporti con i suoi piccoli imprenditori e per continuare a dare vitalità al paese. Con le nuove ed ulteriori proroghe non è pos- sibile rivedere la struttura organizzativa del mercato, ciò non toglie la possibilità di am- pliarlo nelle zone circostanti e nelle piazzette interne del paese, sulle quali è necessario pun- tare e che andranno ripensate con un arredo urbano adeguato e trasformate in luoghi più attrattivi anche per favorire l’affitto dei locali commerciali ad esse prospicienti. Le possibilità e i mercati specifici che pos- siamo valutare e integrare nel nostro mercato sono tante, tra queste sottolineiamo la Cam- pagna Amica, in collaborazione con la Coldi- retti, che garantirebbe uno spazio riservato ai prodotti a km 0. In un comune che vive anche sulla propria agricoltura come Traversetolo, è necessario reintrodurre anche il mercato delle macchine agricole. E’ assolutamente fondamentale creare degli spazi adeguati per imprenditorie e bancarel- le di carattere giovanile, in materia di biodi- versità, e collaborare con gli artisti di strada per creare momenti di svago e di attrattività all’interno del mercato. Con cadenza mensile o bimestrale organizzare all’interno della Corte Civica Bruno Agresti uno spazio da dedicare alle Associazioni locali, provinciali e non solo, all’interno del mercato domenicale, per dare loro la possibilità di farsi conoscere e di pro- muovere le proprie iniziative. Le varie iniziative verranno pubblicizzate an- che tramite il nuovo display installato dal Co- mune. Nel rispetto della comunità è doveroso re- golamentare meglio la raccolta dei rifiuti che vengono lasciati al termine del mercato do- menicale. E’ compito del comune sollecitare gli ambulanti a una giusta e ordinata raccolta differenziata dei propri rifiuti. Visto l’andamento decrescente di accesso al credito per investimenti che si è evidenziato negli ultimi anni e considerato che a favore della Cooperativa di garanzia dei commercian- ti e degli agricoltori, risultano ancora disponi- bili quote residue già stanziate e non utilizzate, che dovranno andare ad esaurimento, si pro- cederà con uno stanziamento economico a fa- vore della Cooperativa artigiana.
  13. 13. Elezioni amministrative 2016 - Programma lista “Insieme per Traversetolo” 13 ENERGIA IN MOVIMENTO Uno dei nostri obiettivi sarà quello di aprire un Informa Giovani e incentivare le Start-Up e le Cooperative giovanili, simbolo di innovazione. Dare la possibilità ai giovani di attingere ai fi- nanziamenti europei, fungendo da mediatori. In questo modo sarebbe evoluzione naturale promuovere una realtà fatta di un nuovo tessu- to imprenditoriale e lavorativo, fresco e propo- sitivo, condotto anche dalle nuove generazio- ni. I giovani aspiranti imprenditori vedrebbero nel proprio paese la prima e più logica colloca- zione per le loro attività. Riteniamo anche necessario creare corsi per giovani con esperti su come poter avviare una Start-Up soprattutto nel settore delle biodi- versità in collaborazione con il mondo produt- tivo locale che dovrà entrare in rete e l’Istituto Mainetti. Dovrà essere ripensato lo spazio “locale bar del Lido”, strategico per il luogo in cui si tro- va frequentato da famiglie, sportivi e ragazzi in generale anche affidandolo tramite bando a soggetti in grado di sviluppare progettualità a favore del paese. SPORT, CULTURA, TURISMO E GEMELLAGGI Una buona cultura e il rispetto per il prossimo ci rendono cittadini più liberi, responsabili e consapevoli. ˜ LA NOSTRA IDEA Nei loro rispettivi ambiti, con le loro moltepli- ci connessioni, sport, turismo e cultura sono strumenti di qualificazione sociale, di crescita personale e di promozione del benessere, vei- coli di socializzazione e inclusione, oltre che potenziali risorse economiche e vettori per costruire il futuro. Le nostre colline, la nostra cultura eno-gastronomica, la nostra tradizione e i musei presenti sul territorio sono un patri- monio da valorizzare per attrarre visitatori. Lo sport è disciplina, valore che non può es- sere trascurato, utile per acquisire un corretto stile di vita, ma soprattutto per la formazione dei ragazzi anche fuori dal campo, all’insegna del rispetto per i compagni di squadra, per gli avversari e per se stessi. I gemellaggi costitui- scono un’importante occasione per creare le- gami tra paesi, persone, tradizioni e realtà, per sviluppare strette relazioni politiche, economi- che, culturali e spesso profondi legami umani. ˜ IL NOSTRO PUNTO DI PARTENZA Numerose sono le iniziative e le attività ormai consolidate negli anni e quelle organizzate per ricorrenze specifiche, tra le principali ci sono: SPORT • Torneo di “Pallastrada”: incentrato sulle te- matiche di multiculturalità e di società non vio- lenta; • Corso di avviamento alla mountain bike aperto bambini e ragazzi dai 6 ai 12 anni; • adesione ad un protocollo d’intesa con la Provincia di Parma per inserire alcune strade bianche del ns territorio nel circuito “La Pol- verosa”; • Ciclo di incontri dal titolo “SPORTIVAMEN- TE” in collaborazione a UISP Parma e UISP Re- gione Emilia Romagna; • Trofeo fair play CARTELLINO VERDE, orga- nizzato in collaborazione dell’ASD Traverseto- lo e la Lega calcio UISP; •Progetto di EDUCAZIONE MOTORIA, fa par- te di quelle best practice che da anni hanno consentito alla scuola di Traversetolo di distin- guersi; • Traversetolo premia lo sport: premio affer- matosi tra i più prestigiosi in Provincia di Par- ma, istituito nel 2009 dall’Amministrazione. CULTURA • Ludoteca: al piano terra del Museo Broz- zi, il gioco diventa strumento educativo per i bimbe/i dai 3 ai 7 anni, servizio socio-educa- tivo e ricreativo di comunicazione, socializza- zione, conoscenza e divertimento. • Biblioteca: per quanto riguarda la biblioteca, in questi anni sono stati profusi notevoli sfor- zi nell’incentivazione alla lettura conseguendo importantissimi risultati. Progettare attività e laboratori dedicati agli studenti, significa ave- re sempre presente sia i lettori che i libri. Dal 2005 ad oggi sono stati proposti alle scuole del nostro territorio, una serie di incontri come ad esempio “L’ora di narrativa”, “Il Campioli- bro”, la “Gara di lettura”, adesione al progetto “Nati per leggere” e altri numerosi laboratori nati dalla proficua collaborazione con gli inse- gnanti. Alcuni dati: siamo passati da 90 a 225 appuntamenti annuali con le scuole. Gli utenti, per la maggior parte traversetolesi ma prove- nienti anche da fuori territorio, sono passati da 350 a più di 5000;
  14. 14. Elezioni amministrative 2016 - Programma lista “Insieme per Traversetolo”14 ENERGIA IN MOVIMENTO • “Cinema a Corte”; • Ciclo di iniziative “Celebrazioni del 70° della Resistenza“ e inerenti il centenario della “Gran- de Guerra”; • “La staffetta della libertà”: 25 aprile in colla- borazione con l’ANPI e l’Associazione Running Club; • Rassegna “Appunti letterari” incontri con gli autori; TURISMO • Pista di pattinaggio presso la Corte Agresti; • Mercanatale, progetto congiunto di eventi in tutti e 5 i comuni della Pedemontana; • Organizzazione di due edizioni della manife- stazione “Pasqua Medievale”. I rapporti con le comunità “gemelle” di Ma- jano e Oraison, proseguono attraverso la par- tecipazione di organismi associativi ed eco- nomici locali alle dinamiche di scambio che accompagnano i vari eventi che si susseguono sui territori. Nel 1980 nasce il gemellaggio con Oraison (Francia) e nel 1984 nasce poi il Patto di Gemellaggio con il Comune di Majano del Friuli, in seguito al tragico evento del terremo- to che colpì il Comune il 6 maggio 1976. ˜ LE PROPOSTE PER I PROSSIMI 5 ANNI In materia di Cultura, oltre a confermare gli appuntamenti e le proposte culturali ormai consolidate, ci impegneremo a tenere aperti e a proseguire con la gestione ottimale conso- lidata, gli spazi della Corte Agresti che dovrà essere un o spazio aperto non solo alla cultu- ra ma anche alla promozione del territorio e alla socializzazione. Proporremo un program- ma culturale attrattivo, di livello e multidisci- plinare, con l’obiettivo di far crescere i nostri giovani con attenzione alle esigenze della cit- tadinanza. La Biblioteca deve continuare ad essere uno dei nostri fiori all’occhiello per l’im- portanza che riveste all’interno della proposta culturale del nostro territorio. Anche la scuo- la di teatro civico Carmi verrà riproposta con l’obiettivo di offrire opportunità artistiche per ragazze e ragazzi di Traversetolo. Insieme per Traversetolo si propone di porta- re i turisti a Traversetolo, promuovendo realtà come la Fondazione Magnani Rocca e il Museo Renato Brozzi, con i quali è necessario creare pacchetti turistici ad esempio con visite ai Ca- seifici, Salumifici e Cantine locali e/o con l’Area naturalistica Cronovilla, con convenzioni con i negozianti o ristoratori, di cui i turisti possa- no usufruire dopo le visite. Ci proponiamo di avviare, in collaborazione con le attività e le associazioni sportive locali, percorsi guidati in bicicletta, a cavallo, passeggiate a piedi e nor- dic walking alla scoperta dei nostri paesaggi naturalistici e dell’eno-gastronomia. Lo sport, in quanto veicolo di socialità, diver- timento e integrazione, continuerà ad essere favorito da quest’amministrazione. Importante sarà: • Sostenere ed incentivare il binomio pubbli- co-privato per migliorare l’offerta sportiva nel- le scuole primarie e secondarie e protrarre la positiva esperienza dell’educazione motoria là dove lo sport e l’attività fisica non sono mate- ria d’insegnamento; • Essere a fianco delle famiglie affinché la pra- tica dello sport non sia un privilegio ma conti- nui ad essere equamente un’opportunità; • Valorizzare e sostenere tutte le società spor- tive presenti sul territorio anche con l’introdu- zione di nuove pratiche sportive; • Migliorare la sentieristica sulle nostre colline e favorire l’attività sportiva all’aria aperta. I gemellaggi, ormai consolidati da profondi rapporti di amicizia, dovranno continuare con iniziative durante le fiere, per le varie feste o ricorrenze delle Associazioni locali. Dovremo inoltre favorire scambi culturali tra le scuole e i giovani dei comuni gemellati, al fine di assicu- rare un ricambio generazionale. POLITICHE GIOVANILI l futuro di oggi e il presente di domani ˜ LA NOSTRA IDEA E IL PUNTO DI PARTENZA Il punto di partenza sono i giovani e la media d’età under 40 di cui la nostra lista può vanta- re, è la dimostrazione di quanto noi riteniamo essenziale e utile credere nelle politiche gio- vanili. La Consulta Giovanile è uno dei motori di col- legamento tra i giovani e l’amministrazione co- munale cui è stata di recente assegnata una Sede presso il Lido Valtermina. E’ indispensa- bile incentivarla ed affiancarla affinché possa
  15. 15. Elezioni amministrative 2016 - Programma lista “Insieme per Traversetolo” 15 ENERGIA IN MOVIMENTO ideare e realizzare sempre più progetti ed ini- ziative. Riteniamo fondamentale che la Con- sulta Giovanile si affianchi alle numerose associa- zioni presenti sul territorio e lavori in sinergia con esse per poter costruire insieme nuove realtà. ˜ LE PROPOSTE PER I PROSSIMI 5 ANNI La prima proposta è il Lab – Laboratorio di citta- dinanza attiva, in collaborazione col Circolo Cul- turale de Il Borgo di Parma. Il Borgo-Lab, un progetto avanzato dai Giovani Democratici, è un esempio riuscito di come sia concretamente possibile avviare una strategia d’azione volta a rafforzare le conoscenze dei gio- vani studenti di superiori e università. Il progetto prevede lo svolgimento di conver- sazioni, con docenti esperti, in diversi ambiti la- sciando spazio al dibattito e prevedendo anche incontri con testimoni privilegiati (Onorevoli, Diri- genti d’azienda) e visite in istituzioni e realtà locali (Parlamento Italiano ed Europeo, EFSA, impor- tanti aziende del territorio, Forum Solidarietà). Ci impegneremo al fine di istituire un laborato- rio musicale e ad individuare gli spazi adeguati al fine di creare un luogo che possa accogliere un gruppo autogestito da giovani e destinato a loro stessi. Il Centro Giovani è un’altra delle proposte in cui crediamo fermamente e su cui lavoreremo, pen- sato come un luogo nel quale i ragazzi, indica- tivamente dai 14 ai 18 anni, possano ritrovarsi e che possano sentire loro, provvisto di ambienti di studio e di spazi dedicati all’attività ricreativa; sede di eventi ed iniziative culturali secondo una progettualità a lungo termine, anche in collabora- zione della Consulta Giovanile. Al fine di mettere a disposizione della cittadinan- za i mezzi per approfondire la conoscenza delle tecnologie più recenti e di acquisire le semplici competenze applicabili al mondo del lavoro, que- sto gruppo si impegna, in collaborazione dell’Isti- tuto Comprensivo di Traversetolo a inaugurare uno spazio FabLab che si appoggi allo Spazio OnOff di Parma, con lo scopo di promuovere corsi che insegnino le competenze base di pro- grammazione in C, sistemi integrati (Arduino e Raspberry pie) e stampa 3D e sviluppo di app. L’obiettivo ultimo resta quello di mettere a dispo- sizione della cittadinanza uno spazio in grado di operare in maniera indipendente, che contenga i mezzi tecnologici atti a permettere lo sviluppo e il libero esercizio di queste ed altre competenze. VOLONTARIATO E ASSOCIAZIONISMO Il cuore pulsante della nostra comunità All’interno del nostro territorio esistono molte associazioni: il volontariato socio sanitario, cultu- rale, sportivo, ambientale, che rendono il nostro paese coeso e solidale. L’associazionismo è una grande risorsa per le Amministrazioni comunali e un grande patrimonio da sostenere e valorizzare. I volontari costituiscono una parte importante della nostra comunità e a loro dobbiamo la no- stra riconoscenza. Per questo saremo loro vicini, cercando di sostenerli nei limiti delle nostre pos- sibilità. In questi anni è stato mantenuto il lavoro di rete tra il Comune , le diverse istituzioni, enti ed asso- ciazioni del territorio per gestire progetti integra- ti, soprattutto a favore dei giovani e degli alunni delle scuole (Scuola dei genitori, progetti Oratori, compiti del sabato, Progetto Adelante, accoglien- za bambini Bielorussi). E’ proseguita la costante collaborazione con le diverse Associazioni di volontariato: con Croce Azzurra per il servizio di soccorso medicalizzato, con Con-tatto per inserimenti lavorativi disabili, Caritas per monitoraggio situazioni di povertà, La Rondine per il soggiorno anziani, il Pellicano per l’accoglienza dei bambini Bielorussi, con l’Auser per la gestione delle diverse attività a supporto degli operatori comunali nei settori socialmente utili; Comitato genitori e Tutti per Mano per attivi- tà a favore della scuola. Associazioni con le quali è stata celebrata il 3 ottobre scorso la Festa del Cittadino solidale. Proficua anche la collaborazio- ne con l’AVOPRORIT locale nell’ambito della pre- venzione sanitaria con l’attivazione di ambulatori presso i quali effettuare screening gratuiti (colon- retto, visite senologiche, cavo orale, dermatolo- gia, ecc...) e con serate informative. Attraverso l’azione di coordinamento dell’Ammi- nistrazione comunale è nato il tavolo “Traverse- tolo Solidale” che vede le Associazioni del terri- torio collaborare insieme per la realizzazione di progetti a favore di singoli/comunità colpite da calamità naturali. E’ stato istituito presso il Comune di Traversetolo l’Albo Comunale del Volontariato in cui vengono inseriti i nominativi delle persone che intendono svolgere attività di volontariato per il Comune. I settori d’intervento sono: accompagnamento a scuola delle alunne e degli alunni; formazione, informazione, tutela e vigilanza ambientale; sup-
  16. 16. Elezioni amministrative 2016 - Programma lista “Insieme per Traversetolo”16 ENERGIA IN MOVIMENTO porto alle manifestazioni; piccoli interventi opera- tivi di ordinaria manutenzione su aree e/o strut- ture pubbliche; animazione presso strutture per anziani/disabili. Si è concluso anche il progetto “Guadagnare sa- lute” attivato in collaborazione con l’Ausl e attra- verso il quale i cittadini hanno attivato diversi ed interessanti percorsi atti a contrastare alcuni fat- tori di rischio per la salute. L’associazionismo è un capitale che va conserva- to, valorizzato e supportato. Sempre più necessario sarà attivare forme di in- tervento volte ad incentivare la partecipazione dei giovani all’interno delle Associazioni di vo- lontariato che inevitabilmente necessitano di un ricambio generazionale ed altresì incentivare la partecipazione attiva dei cittadini nella cura e manutenzione del patrimonio pubblico. PARI OPPORTUNITÀ Uniti nella diversità Il tema delle pari opportunità è a noi molto caro, lo dimostra anche la piena parità di genere del- la nostra lista. Tante azioni abbiamo promosso in questo campo sia come singolo Comune che in sinergia con i colleghi dell’Unione Pedemontana Parmense. Una politica di contrasto agli stereotipi di gene- re non può non tener conto dei condizionamen- ti che si sviluppano nei processi educativi. Ecco perché abbiamo individuato nelle azioni rivolte ai giovani una delle leve del cambiamento culturale. Nonostante i progressi compiuti dalle donne in gran parte delle società avanzate, gli stereotipi di genere sono ancora assai diffusi in tutti gli strati della popolazione e la loro trasmissione continua a influenzare le scelte di uomini e donne, contri- buendo alle disuguaglianze in ambito lavorativo, politico e domestico. Anche gli Enti locali, pur nei limiti delle proprie competenze, hanno il dovere di attivarsi per concorrere alla realizzazione di un’uguaglianza sostanziale in modo che la comunità si sviluppi secondo i principi del rispetto delle diversità. In particolare occorre favorire il pieno sviluppo della persona e sostenere l’autodeterminazione fem- minile come elemento di cambiamento e pro- gresso della società; contrastare ogni tipo di vio- lenza e discriminazione di genere in quanto lesive dei diritti umani, della dignità e inviolabilità della persona. Occorre altresì continuare a promuove- re la cultura della rappresentanza paritaria, della cura e benessere della persona anche in relazione al genere. Favorire l’equilibrio tra vita lavorativa e professionale e la vita privata familiare per le don- ne e per gli uomini. Per questo si sottoscriverà un protocollo d’intesa con la Regione in attuazione della legge quadro per la parità e contro le discriminazioni di genere. PARTECIPAZIONE, TRASPARENZA AMMINISTRATIVA E INNOVAZIONE TECNOLOGICA Per una comunità più “connessa” La partecipazione dei cittadini alla vita ammini- strativadeveriguardaretuttigliambiti.Considera- ta superata la formula delle consulte, che potran- no essere sostituite dalla presenza programmata di consiglieri referenti di frazione e capoluogo, si dovrà dare vita a dei”Gruppi di lavoro tematici”. Essi si proporranno come tavoli di confronto per singoli cittadini, gruppi, rappresentanze di cate- goria e soggetti interessanti ed in particolare: • Tavolo Adelante già in essere per scuola, sociale; • Tavolo sicurezza; • Tavolo centro commerciale naturale, cultura, tu- rismo, commercio e attività produttive; • Tavolo ambiente, territorio, agricoltura, urbani- stica, protezione civile; • Tavolo volontariato, sport, gemellaggi, innova- zione tecnologica; • Tavolo riordino territoriale, fusioni. Tali gruppi dovranno interagire tra di loro per le tematiche trasversali ed incontrarsi almeno due volte l’anno per fare fotografia complessiva dei bisogni e dei progetti del paese. L’amministra- zione comunale, attraverso i componenti della Giunta e del Consiglio, si occuperà di coordinare e convocare i tavoli garantendo la più ampia par- tecipazione dei cittadini interessati. Si conferma la progettualità “Bilancio partecipa- to” per i prossimi cinque anni avendo riscontrato un buon gradimento da parte dei cittadini e la re- alizzazioni di tanti progetti proposti dagli stessi. Il Comune di Traversetolo ha un sito nel quale, per obbligo di legge, è pubblicata la sezione AMMINI- STRAZIONE TRASPARENTE. Il D.Lgs 14/03/2013 n.33 ha infatti riordinato gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni e ha imposto a
  17. 17. Elezioni amministrative 2016 - Programma lista “Insieme per Traversetolo” 17 ENERGIA IN MOVIMENTO tutti gli Enti di pubblicare sui rispettivi siti tutta una serie di informazioni tra le quali i bilanci, i tassi di assenza e presenza del personale, i consulenti, le spese del personale, gli stipendi dei Dirigenti, ecc. Il Comune di Traversetolo è stato subito adem- piente, ha creato la sezione e l’ha popolata collo- candosi al terzo posto della classifica dei miglio- ri comuni per quanto riguarda appunto il tema dell’amministrazione trasparente. Per quanto riguarda la comunicazione coi cittadi- ni il Comune ha, oltre il sito internet, una pagina facebook e un profilo twitter. Esiste inoltre una newsletter ad invio settimanale. Per il futuro intendiamo aderire al progetto “CO- MUNICHIAMO”: un programma informatico di raccolta e gestione delle segnalazioni fatte dai cittadini, per meglio gestirle. Si creerà una trac- ciabilità della segnalazione così che ogni ufficio saprà quali segnalazioni sono state fatte e a che punto si trovano e invierà una mail al cittadino, per dirgli che è stata presa in carico la sua segna- lazione e da chi, verrà inoltre data una risposta in merito sia essa negativa che positiva. L’informazione e la conoscenza sono fondamen- tali per le decisioni che il cittadino deve prendere ogni giorno. Lo sviluppo e l’utilizzo delle nuove tecnologie consente una più efficace fruizione di dati e informazioni. Per questi motivi il Comune deve promuovere il più ampio utilizzo della rete internet.Estendere e potenziare gli accessi wi-fi gratuiti: il progetto consentirà a cittadini e turisti di connettersi ad internet con tecnologia wi-fi e navigare gratuitamente in alcune zone del Capo- luogo per una copertura ottimale (sarebbe un al- tro importante incentivo a vivere maggiormente i luoghi pubblici), in particolare delle aree di mag- gior frequentazione (scuole, parchi, parcheggi, aree pedonali, etc.), nel rispetto delle normative sulle onde elettromagnetiche. BENESSERE ANIMALE Tutela degli animali: per una serena convivenza Per quanto riguarda i nostri amici animali abbia- mo adottato il “Regolamento per la tutela e il benessere degli animali e per una migliore con- vivenza con la collettività umana”. Il regolamen- to, nell’ambito di quanto previsto dalla vigente normativa, promuove la presenza e la cura degli animali presenti sul territorio comunale, ne rico- nosce il diritto ad un’esistenza compatibile secon- do le caratteristiche proprie di ciascun animale ed individua nella tutela degli stessi uno strumento educativo per l’insegnamento al rispetto ed alla tolleranza degli esseri viventi. Il Comune di Traversetolo, individua nella tutela degli animali uno strumento finalizzato al rispetto ed alla tolleranza verso tutti gli esseri viventi ed in particolare verso le specie più deboli. Scopo del regolamento è di influire affinchè sia promosso nel sistema educativo dell’intera popolazione e soprattutto in quello rivolto all’infanzia, il rispetto degli animali e il principio della corretta conviven- za con gli stessi. Il Comune condivide i contenuti della L.R. Emilia Romagna n° 20/2002 “Norme contro la vivise- zione”, come modificata dalla L.R. n°13/2003 e si adopera perché le funzioni di vigilanza e controllo demandategli siano efficacemente esercitate nel modo più coordinato possibile insieme alla Pro- vincia e all’AUSL competente. All’interno del regolamento vengono descritte le attività volte alla preparazione di cani per disa- bili e per la Pet-Therapy rendendosi disponibile a collaborare, nei limiti delle proprie possibilità e competenze, con persone e associazioni aventi competenze specifiche in materia. Le convenzioni attualmente in essere per quanto riguarda il benessere animale sono: • Comune di Traversetolo e la Lega Nazionale per la Difesa del Cane – Sezione di Parma, per il ser- vizio di ricovero e custodia cani presso il Rifugio Maria Cortese di Alberi di Vigatto (PR)”: la Lega Nazionale per la Difesa del Cane è un’associa- zione giuridicamente riconosciuta senza finalità di lucro e articolata in Sezioni che svolge attività in tutta Italia con lo scopo di educare, formare, sensibilizzare un interesse crescente verso la zo- ofilia operando su due binari paralleli: da un lato la gestione quotidiana di canili-rifugio e la tutela del benessere animale, dall’altro l’organizzazione di campagne di comunicazione, sensibilizzazione, informazione. • Comune di Traversetolo e l’Associazione Rescue Dogs per il servizio di cattura cani randagi e/o vaganti, ricovero temporaneo animali recuperati, vigilanza e accertamento norme benessere degli animali e primo soccorso degli stessi; • Servizio di recupero e cattura animali randagi e/o vaganti con reperibilità 24 ore su 24 trami- te personale specializzato e attrezzature idonee, identificazione mediante microchip e riconsegna al proprietario, soccorso stradale animali con ap- posita ambulanza veterinaria autorizzata, inter- vento entro due ore dalla chiamata, alimentazione
  18. 18. Elezioni amministrative 2016 - Programma lista “Insieme per Traversetolo”18 ENERGIA IN MOVIMENTO dei cani ricoverati presso il loro ricovero tempora- neo o conferimento al canile convenzionato. L’identificazione dei cani mediante microchip è obbligatoria per legge ma soprattutto serve per il cane che, in caso di smarrimento può essere re- stituito al legittimo proprietario. Ogni anno sono tanti cani che si perdono e che finiscono al canile perché non hanno il microchip. Sono stati realiz- zati i “MICROCHIP DAY”: campagna di sensibiliz- zazione per la registrazione all’anagrafe canina durante i quali, presso l’Ufficio Anagrafe Canina, era possibile ritirare gratuitamente i microchips (numero massimo n. 2 microchips per ogni pro- prietario) e farli applicare gratuitamente presso i veterinari liberi professionisti del territorio. INTERVENTI DI MIGLIORAMENTO FUTURI Con il supporto dell’Associazione che si occupa del recupero dei cani vaganti all’interno del ter- ritorio comunale, mediante i propri associati op- portunamente qualificati, promuoveremo anche attività di controllo verso i reati e violazioni alla vigente normativa, rilasciando, ai fini sanzionatori, apposito verbale di accertamento di fatti e com- portamenti. Al fine di scoraggiare comportamenti che pos- sano mettere in pericolo gli animali e le persone stesse, potrebbe essere opportuno un aumen- to delle competenze dell’Associazione previste nell’attuale convenzione, per incrementare le at- tività di controllo su animali e proprietari. Attra- verso il potenziamento dell’attività di controllo si auspica di sensibilizzare la cittadinanza ad un maggiore rispetto per il benessere degli animali e prevenire comportamenti scorretti. Occorrerà attrezzare aree pubbliche per gli ani- mali con un arredo adeguato. Si valuterà anche la realizzazione di un “gattile” in collaborazione con cittadini e associazioni interessate. RIORDINO TERRITORIALE Un cammino verso la fusione Al momento solo alcuni servizi sono stati delegati alla Pedemontana Parmense (parte in convenzio- ne, altri direttamente all’Unione) per l’attuazione in forma associata: - Dei servizi sociali e socio-sanitari; - Dei progetti di e-governement e dell’ammini- strazione digitale; - Dei servizi informatici e telematici; - Del SIT - Sistema Informativo Territoriale; - Delle procedure concorsuali e gestione delle graduatorie; - Del Servizio di Polizia Municipale e Protezione Civile; - Dello sportello unico per le attività produttive (SUAP); - Della gestione degli appalti di forniture e servizi dei lavori pubblici, con la centrale unica di com- mittenza; - Della gestione del personale dei 5 Comuni; - Del nucleo di valutazione delle performance, del servizio di brokeraggio assicurativo e dell’organo di revisione. Oggi è urgente e necessario per cercare di razio- nalizzare la spesa pubblica dei nostri Comuni, im- plementare sensibilmente e rapidamente i servizi da gestire in forma associata. Tra i provvedimenti più urgenti che porteremo a a confronto con gli altri comuni emergono: - Individuazione di una figura dirigenziale da ri- cercare prioritariamente tra quelle presenti nei nostri 5 Comuni; - Progressiva uniformità delle politiche urbanisti- che e regolamentari; - La gestione dei servizi tributari e fiscali; - Formazione di un gruppo tecnico per la proget- tazione di opere pubbliche; Strategico sarà il percorso di implementazione dei servizi e delle funzioni conferiti in Unione Pe- demontana Parmense. Un altro importante obiettivo, deve essere quello di conferire in Unione Pedemontana Parmense il servizio di pianificazione territoriale, con il perso- nale interno, in cui si dovrà valutare insieme dove procedere ad esempio con nuovi insediamenti produttivi nell’ottica sempre della tutela del ter- ritorio, così come sarà necessario coordinare le politiche di difesa del territorio stesso. Una grande possibilità di crescita socio econo- mica per i nostri Comuni, è rappresentata dalla fusione tra enti: si avrebbe così accesso a contri- buti pubblici a beneficio della collettività, bilanci comunali fuori dal patto di stabilità con conse- guente possibilità di spesa per investimenti, nel rispetto dei limiti di indebitamento. Per questo motivo siamo favorevoli, prima che tale percorso diventi obbligatorio con conseguente perdita di qualsiasi tipo di beneficio economico, ad attivare una programmazione amministrativa che, con il consenso dei cittadini, possa arrivare alla defini- zione e attuazione di un progetto di fusione con un comune limitrofo.
  19. 19. ENERGIA IN MOVIMENTO GABRIELLA GHIRARDINI SINDACO ELEZIONI AMMINISTRATIVE COMUNEDITRAVERSETOLO 5 GIUGNO 2016
  • marcellovolta

    May. 17, 2016

Ecco il nostro programma amministrativo, ecco quello che vogliamo fare per Traversetolo! INSIEME PER TRAVERSETOLO - GABRIELLA GHIRARDINI SINDACO ‪#‎insieme‬ ‪#‎traversetolo‬ ‪#‎candidati‬ ‪#‎programma‬ ‪#‎centrosinistra‬

Views

Total views

470

On Slideshare

0

From embeds

0

Number of embeds

18

Actions

Downloads

4

Shares

0

Comments

0

Likes

1

×